OT – Gli hashtag segreti di Periscope

Periscope 2015 Holiday Hashtags

Chi mi conosce sa che da quando, il 26 marzo 2015, è stato lanciato Periscope, di rado è passato più di un giorno o due senza che la utilizzassi – in genere per raccontare i film collocati nei palinsesti di Rai Movie, ma spesso e volentieri anche per mostrare qualcosa che non ha a che fare con la mia professione.

Per chi non lo sapesse, Periscope è un’App per smartphone e tablet che consente a chiunque lo desideri di andare in diretta video in qualsiasi momento, inviando nel contempo un Tweet che avvisa dell’iniziata trasmissione tutti i propri follower… e chi non vuole trasmettere può, invece, sintonizzarsi sulla diretta di qualcuno che lo sta facendo, inviandogli commenti testuali in diretta o anche solo comunicando il proprio apprezzamento battendo un dito sullo schermo, cosa che produce sul video in corso un piccolo fiume di cuoricini volanti.

In questi dieci mesi, l’App è stata aggiornata più volte, introducendo via via miglioramenti e innovazioni. Fra queste, una delle più inutili e al tempo stesso più sorprendenti è la graduale introduzione di hashtag “segreti” che trasformano i cuoricini in oggetti diversi, in genere legati a qualche particolare occasione (e, ho scoperto dopo aver pubblicato questo post, in questi casi attivi solo per un periodo di tempo limitato).

Questo post, che poco o nulla ha a che fare con l’argomento del blog, si propone sostanzialmente come un archivio in progress degli hashtag fin qui scoperti, in modo da poter servire a me come riferimento qualcora li volessi utilizzare per qualche motivo. Siete invitati a segnalare quelli che finora mi fossero sfuggiti – se lo desiderate anche con qualche screenshot che mostri i risultati.

Comincio con quelli rivelati nel dicembre 2015:

#christmas (albero di Natale – ora inattivo)
#snow e #winter (fiocco di Neve)
#newyear e #2016 (la famosa palla di Times Square con su 2016 – ora inattivo)
#hanukkah (una specie di trottolina che, scusatemi, non so cosa sia – ora inattivo)

A memoria, mi vengono in mente anche questi esempi precedenti:

#halloween (pipistrelli – il primo hashtag segreto che sia stato rivelato, ora inattivo)
#birthday (palloncini)
#ThanksGiving (tacchini arrosto – ora inattivo)

#LSSC o #Colbert
#LSSC o #Colbert
#easteregg
#easteregg

Più di recente, ho scoperto questi:

#hogben (un QR code che, secondo un’amica, porta a un breve video da Jurassic Park – ma di cui ancora non capisco il senso)
#LSSC e #Colbert (trovato su http://periscopeblog.com ma ora inattivo)
#AUSracchetta e pallina da tennis per gli Open)
#SFSketchfest (risatona fumettosa – ancora da provare)
#WorldSeries (palle da baseball – ora inattivo)
#easteregg (che diavolo è, una specie di frigorifero nano?)

So che me ne stanno sfuggendo diversi e provvederò ad aggiornare questo post via via che me li ricordo, li scopro, o me li segnalerà qualcuno. Nel frattempo, se ancora non l’avete fatto, scaricate Periscope e se ne avete voglia venite a salutare durante una delle prossime dirette. Mi trovate qui.

OT – Gli hashtag segreti di Periscopeultima modifica: 2016-01-15T18:14:43+00:00da albertofarina
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*